Bellezza e benessere

Arredare il bagno con le piante. Vivi al meglio i tuoi momenti di relax

Arredare il bagno con le piante. Vivi al meglio i tuoi momenti di relax

La natura è sinonimo di benessere. E non si tratta solo di simbologia… Pensa che in Giappone esiste l’espressione shinrin-yoku, che significa letteralmente “bagno nella foresta” e indica una forma alternativa di terapia, quella del contatto con la natura, per la salute psicofisica. Ora, non sempre abbiamo la possibilità di andare a passeggiare per boschi, però qualcosa possiamo fare per avvicinarci alla natura: arredare casa con le piante. Qui, in particolare, parleremo di come arredare il bagno con le piante.

Perché proprio il bagno? Be’, intanto perché è l’ambiente domestico che noi di Bagnity conosciamo meglio; e poi perché abbiamo una missione, ossia aiutare le persone a trasformare il bagno in un vero spazio di relax, e le piante possono essere delle grandi alleate per questo progetto di benessere domestico. Allora, cominciamo la nostra immersione nel verde…

Che tipo di piante si possono mettere in bagno?

Partiamo dalla prima domanda che forse ti starai ponendo: quali piante sono adatte al bagno? Abbiamo fatto un po’ di ricerche su questo argomento e abbiamo capito che non si sbaglia di sicuro se si prediligono piante che si adattano bene anche alla mezz’ombra e che non soffrono per l’umidità.

A detta del florovivaista Alessandro Magagnini, sono perfette per il bagno:
  • le felci, come la capelvenere e la davallia;
  • il potos, pianta sempreverde dalle belle foglie cuoriformi;
  • la tillandsia, che, pensa un po’, non ha bisogno neppure di terreno!

 

Capelvenere-Potos-Tillandsia

Esplora il mondo delle felci, dei potos e delle tillandsia: ci sono davvero tante varietà diverse di queste piante che puoi utilizzare anche nel tuo bagno.

Abbiamo visto anche un video della interiorplant specialist de “I Giardini di Ellis” che consiglia soprattutto le piante di origine tropicale e menziona:
  • la felce di Boston;
  • le calathee;
  • le orchidee phalaenopsis;
  • la guzmania – pianta da fiore più resistente rispetto alle orchidee.

 

Collage-Felce-di-Boston-Calathea-Orchidea-phalaenopsis-Guzmania

La felce di Boston è forse il tipo di felce più diffusa: è una pianta che riempie lo sguardo. Immaginala in cima al mobile colonna, all’interno di un vaso sospeso oppure appoggiata su uno sgabello. E che dire delle calathee? Cerca tutte le varietà, te ne innamorerai. Con le orchidee o la guzmania porti in bagno la bellezza dei fiori.

Vogliamo soffermarci anche sulle piante grasse e sulle sansevierie, perché sembra che molte persone si chiedano se sono adatte al bagno o meno. Le piante grasse, come i cactus o l’aloe, hanno bisogno di una buona esposizione alla luce; le sansevierie amano gli ambienti luminosi (e stanno bene anche nella mezz’ombra) ma non prediligono l’esposizione diretta alla luce del sole. Il nostro suggerimento: se vuoi mettere queste piante nel tuo bagno – e, in generale, prima di acquistare qualsiasi pianta –, chiedi consiglio a professionisti/e del settore così da scegliere bene in base alle condizioni di luce che richiedono e alle cure e accortezze di cui hanno bisogno.

Passiamo adesso alla collocazione delle piante nel tuo bagno.

Come sistemare le piante in bagno?

Qualora nella zona lavabo tu abbia un piano d’appoggio piuttosto ampio, consigliamo di sfruttare quest’area per posare le piante in vaso piccole e medie.

disposizione piante su lavabo

Hai un mobile a colonna? Metti in cima la pianta più voluminosa.

disposizione piante in bagno

Nel caso ti piacciano le piante dal portamento ricadente, come il potos o l’edera, puoi posizionarle sul piano di un pensile oppure all’interno di vasi sospesi. Sui piani d’appoggio poco profondi, invece, puoi utilizzare piante in formato mignon, come alcune piante grasse.

disposizione piante in bagno

Ami l’effetto giungla? Questo stile si ottiene mixando piante che si allungano verso l’alto (aloe, sansevieria, ficus benjamin, kentia, aspidistra), piante a foglie larghe (come la monstera deliciosa), piante rampicanti o ricadenti, più o meno voluminose (l’edera, i già citati potos e felci, la pianta ragno, l’asparagina), piante piccine (come la tillandsia o piccole piante grasse). A seconda dello spazio che hai a disposizione e degli arredi e gli accessori che hai in bagno, puoi sfruttare mensole, mobili a colonna, pensili, sgabelli, il piano del lavabo, il davanzale della finestra e, naturalmente, il pavimento. Se non hai modo (o voglia) di utilizzare troppe piante, puoi amplificare l’effetto giungla con la carta da parati – sì, ci sono tipologie di carte da parati che si possono posare anche in bagno senza problemi.

 

Moodboard bagno in stile jungle

Prendi ispirazione da questa moodboard per portare la giungla nel tuo bagno. Lo stile jungle ha tante sfumature diverse, si va dai progetti più audaci, quelli che ti fanno sentire davvero in mezzo alla giungla, agli approcci un po’ più soft: scegli la sfumatura jungle che più si adatta ai tuoi desideri.

Di grande impatto è anche una soluzione di questo tipo, dove vai a concentrare tante piante alte lungo un’unica parete del bagno.

piante alte lungo una parete

Alcuni dettagli da non trascurare

Piante in bagno. Attenzione a…
… metterle in posizioni strategiche per tenerle lontane dai bambini; scegliere specie non tossiche per gli animali domestici, nel caso in cui tu abbia in casa degli amici a 4 zampe; proteggerle da saponi, prodotti che utilizzi per la cura del corpo e detersivi poiché gli ingredienti chimici contenuti al loro interno possono danneggiarle.

Ultimi consigli e poi passiamo a vedere una serie di bagni moderni decorati con le piante e con arredi e accessori di design:
  • puoi scegliere di utilizzare terrarium in contenitori di vetro, da appoggio o sospesi;
  • valuta l’inserimento di composizioni con erbe o fiori essiccati, soprattutto se hai un bagno cieco o comunque poco luminoso;
  • ricorda che il colore, il materiale e la forma dei vasi che scegli per le piante possono contribuire a definire lo stile del tuo bagno (sceglili con cura).

 

Moodboard terrarium erbe e fiori secchi in vasi

Che meraviglia i terrarium! Sono dei giardini in miniatura che portano nel tuo bagno grazia e design senza occupare troppo spazio e senza richiedere tante cure (soprattutto se sono stabilizzati). Per quanto riguarda le erbe e i fiori essiccati, hai l’imbarazzo della scelta: cerca erba di Pampa, gipsofile, steli di banksia e di protea, fiori di cotone, foglie di palma dorata, giunchi, rametti decorativi e divertiti a creare delle composizioni.

Ispirazioni d’arredo per il tuo bagno… nella natura

Ed eccoci qui: adesso guardiamo assieme una carrellata di progetti di arredo bagno creati dai designer di Bagnity in cui vengono utilizzate anche le piante per aggiungere quel tocco di natura che ci porta verso “l’obiettivo relax”.

 

ambientazione bagno in stile jungle con piante
Ambientazione zona lavabo con piante
Ambientazione bagno con piante
Bagno con carta da parati
Bagno con colonna portaoggetti e pianta
Immagine 1 per galleria
Immagine 2 per galleria
Immagine 3 per galleria
Immagine 4 per galleria
Immagine 5 per galleria
previous arrow
next arrow
 

Il bagno affacciato sul giardino d’inverno
Se il tuo bagno affaccia su un balconcino o un terrazzino verandato, potresti pensare di trasformare questo spazio in un giardino d’inverno, Così, quando entri in bagno, avrai sempre una vista privilegiata su un piccolo angolo edenico.

Non senti già aria di relax e benessere? Speriamo proprio di sì. Ora non ti resta che cominciare a dar vita al tuo progetto. Buon shinrin-yoku!

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci. Con i focus che pubblichiamo qui su Bagnity Mag, con la newsletter (trovi il modulo per iscriverti poco più in basso su questa stessa pagina) e con i nostri canali social Instagram e Facebook continueremo a darti consigli, idee, ispirazioni per trasformare il tuo bagno in uno spazio di benessere e di design.

 

Esprimi la tua reazione

Excited
1
Happy
1
In Love
1
Not Sure
0

Cosa ne pensi di questo articolo?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0 %