Soluzioni e consigli

Una soluzione per sostituire la vasca: la doccia walk-in

Una soluzione per sostituire la vasca: la doccia walk-in

Nel film Così parlò Bellavista (tratto dall’omonimo romanzo), il personaggio interpretato da Luciano De Crescenzo affermava che la doccia è per gli “uomini di libertà” e la vasca da bagno è per gli “uomini d’amore”. E continuava: “la doccia è milanese perché ci si lava meglio, consuma meno acqua e fa perdere meno tempo; il bagno invece è napoletano: è un incontro con i pensieri, un appuntamento con la fantasia”.

Scommettiamo, però, che il professor Bellavista non conosceva la doccia walk-in, la soluzione che ti presentiamo oggi – perfetta se hai intenzione di sostituire la vasca con la doccia – per avere un bagno più moderno e, in generale, più vicino alle tue preferenze.

Doccia walk-in: cosa significa?

L’espressione “walk-in” può essere tradotta in italiano in diversi modi a seconda del contesto: utilizzato come aggettivo, “walk-in” significa “accessibile”. In effetti, di solito una doccia walk-in è uno spazio accessibile sia per le dimensioni generose, sia perché – a differenza del classico box doccia chiuso su tutti i lati – presenta almeno un lato aperto.

In poche parole, è una doccia con ingresso libero. Un modello classico di doccia walk-in può prevedere due lati in muratura e un lato in vetro, come nell’immagine che vedi qui sotto.

 

Box doccia walkin

In questa immagine vedi una doccia walk-in con una parete scorrevole in vetro temperato trasparente, con profili in alluminio cromato. Fa parte della serie Open del brand Samo. Tieni presente che per la tua doccia walk-in puoi scegliere anche pareti fisse e altre finiture per i profili e il vetro. Per il modello in foto, per esempio, è possibile richiedere i profili in nero o bianco opaco e il pannello può essere trasparente con fascia bianca centrale; satinato grigio; grigio trasparente. In più, il brand Samo offre la possibilità di personalizzare il pannello con vari motivi grafici. In questa composizione ritroviamo accessori bagno della linea Duemila di Lineabeta e un moderno termoarredo con porta asciugamani, sempre di Lineabeta.

I vantaggi della doccia walk-in

Perché scegliere la doccia walk-in? Abbiamo raccolto una lista di punti su cui ragionare per capire se questa soluzione fa al caso tuo.

Ampio spazio per il tuo benessere
Alla vasca da bagno preferisci la doccia; allo stesso tempo, però, vuoi una soluzione che aumenti il senso di comfort. Bene: se hai uno spazio abbastanza ampio, la doccia walk-in fa al caso tuo. Ampio quanto? Non ci sono vincoli di misure, ma più la parete in vetro sarà grande, più eviterai il rischio che l’acqua si riversi sul pavimento. Se scegli, inoltre, un piatto doccia più grande rispetto alla doccia walk-in, potrai ricavare una zona di servizio asciutta dove potrai svestirti prima della doccia ed asciugarti dopo la doccia. E poi diciamocelo: una doccia grande è tutta un’altra cosa! Già solo guardarla ti trasmette benessere.

Facilità d’accesso
Lo abbiamo già detto: la doccia walk-in è la doccia accessibile per antonomasia. Un vantaggio da non sottovalutare, soprattutto se in famiglia ci sono persone con difficoltà motorie. Per rendere lo spazio ancora più comodo, puoi pensare al piatto doccia a filo pavimento e magari munire il box di un maniglione di sicurezza.

Minore manutenzione rispetto a un box chiuso
A questa logica ferrea non si sfugge: minore è il numero di parti di cui è composto un qualsiasi elemento di arredo, minore è la manutenzione. Questo ragionamento è applicabile anche alla doccia walk-in che, oltretutto, rende più semplice e veloce anche la pulizia.

Una soluzione di design per ogni stile
Hai (o vorresti avere) un bagno dallo stile minimale, nordico, industriale, shabby chic, rustico, marinaro, vintage, liberty, giapponese… Grazie alle sue linee essenziali, la doccia walk-in ben si adatta a ogni stile d’arredo conferendo all’ambiente una fresca eleganza. E poi non dimenticare che puoi personalizzare l’estetica della tua parete doccia in tanti modi diversi.

 

Personalizzare la parete doccia con la stampa digitale
La tecnologia di stampa digitale permette di stampare – su lastre in vetro temperato, lisce, con spessore di 6 o 8 mm e con finitura trasparente o trasparente grigio – immagini, fotografie, disegni, scritte, anche personalizzate. Si tratta di una tecnica avanzata che garantisce un’ottima risoluzione dell’immagine – anche quando si vogliono ottenere sfumature e giochi di trasparenza – e la massima durata nel tempo. Le immagini e i colori, infatti, resistono al contatto con l’acqua.

Esempi di doccia walk-in

È arrivato il nostro momento preferito: è l’ora di farti sognare. 🙂 Abbiamo preparato una bella galleria di immagini in cui vedrai docce walk-in progettate con pareti doccia di vari tipi. Chissà, magari trarrai anche ispirazione per lo stile da dare al tuo bagno.

 

Galleria-1
Galleria-2
Galleria-3
Galleria-4
Galleria-5
Galleria-6
previous arrow
next arrow
 

È tempo di terminare questa nostra passeggiata tra le docce walk-in. Speriamo di averti fatto buona compagnia. 🙂 Adesso tocca a te scegliere se portare questa soluzione nel tuo bagno. In ogni caso, ti auguriamo di riuscire a progettare un bagno che ti permetta di vivere ogni giorno un appuntamento con il benessere. Secondo noi anche il professor Bellavista approverebbe! 😉

P.S. Qui su Bagnity Mag trovi altri approfondimenti “sull’Universo doccia”. Te ne consigliamo uno in particolare: La doccia? Non è solo praticità. È anche benessere

P.P.S. Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere altri consigli per arredare il tuo bagno e renderlo una stanza strabordante di comfort e relax. Trovi il modulo per l’iscrizione poco più sotto in questa pagina.

 

 

Esprimi la tua reazione

Excited
0
Happy
1
In Love
1
Not Sure
0

Cosa ne pensi di questo articolo?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

0 %